Il lavandino che si adatta alle tue esigenze

Il lavandino che si adatta alle tue esigenze

dicembre 2018 | Consigli

D’appoggio o integrato, sospeso o posizionato sul mobile… Che tipo di lavandino scegliere? Ti aiutiamo a decidere.

La scelta del lavandino è una delle prime decisioni che dobbiamo prendere quando progettiamo (o ristrutturiamo) un bagno. La forma e le dimensioni del lavandino influenzeranno sia l’estetica che la distribuzione del resto degli elementi dello spazio. Per questo, è importante trovare il lavandino che si adatti alle tue esigenze e che, a sua volta, soddisfi i tuoi gusti personali.

Tra le tendenze attuali spiccano i lavandini d’appoggio, che come indica il nome possono essere installati su un piano d’appoggio o su un mobile. Normalmente, vengono installati insieme ad un rubinetto alto o incassato al muro. Il grande vantaggio di questi lavandini è che è più difficile che l’acqua cada sul piano d’appoggio o che schizzi sullo specchio, aiutandoti a mantenere il bagno più pulito.

Inoltre, aumentando l’altezza di qualche centimetro è ideale per le persone di grande statura, poiché l’altezza convenzionale dei lavandini (82-86 cm) potrebbe risultare troppo bassa. Tuttavia, coloro che li scelgono sono affascinati soprattutto dalla loro estetica, in quanto apportano un tocco all’avanguardia e molto decorativo.

D’altra parte, i lavandini integrati si distinguono per la loro versatilità, dal momento che possiamo optare per un articolo su misura o scegliere tra diverse dimensioni, permettendoci di adattarli sia in bagni grandi che piccoli. Esteticamente vengono associati a i bagni moderni di stili diversi, poiché a seconda del colore e della finitura scelta si adattano a spazi di stile minimalista, rustico, nordico, ecc.

Se si sceglie di installarli sospesi, viene lasciato libero un maggiore spazio del pavimento, facilitando l’accesso a persone con mobilità ridotta e semplificandone la pulizia. Inoltre, la mancanza di giunture tra la bacinella del lavabo e il piano d’appoggio impedisce l’accumulo di sporcizia in punti ciechi.

A seconda delle esigenze di organizzazione, possiamo scegliere un lavandino sospeso o posizionato su un mobile. Allo stesso modo, possiamo optare per un mobile con mensole o per un mobile con cassetto o sportelli, in modo da non lasciare nulla alla vista.

Sarà anche fondamentale considerare quante persone usano il bagno. Se lo spazio lo permette, potrebbe essere molto utile installare un doppio lavabo. Esistono doppi lavabi integrati, come Infinity 2, ma è anche possibile installare due lavandini d’appoggio.

In ogni caso, la premessa principale per ottenere un bagno sensazionale è scegliere mobili ed elementi decorativi in ​​cui confluiscano design e funzionalità.