‎Tre modi per abbinare il nero in bagno
‎Tre modi per abbinare il nero in bagno

‎Tre modi per abbinare il nero in bagno

Febbraio 2020 | Consigli, Ispirazione

Il nero è sempre una scelta molto rischiosa da abbinare ad altri colori in bagno. Tuttavia, sono possibili alcune alternative molto interessanti. Il marmo bianco, il beige e il bianco sono tre eccellenti tonalità complementari.

L’introduzione del colore nero in bagno genera sempre molti dubbi a causa del difficile abbinamento della tonalità scura in questa stanza della casa. La formula ottimale è quella di ottenere un interessante contrasto di colori e materiali. Vediamo tre esempi:

Nero e marmo bianco

Se abbinato al marmo bianco, il nero acquista una personalità elegante in bagno. L’unione tra le due tonalità, sempre molto attraente, apporta modernità e raffinatezza. Questo tipo di rivestimento classico, rivitalizzato negli ultimi anni grazie all’avvento delle imitazioni in gres porcellanato, è una scommessa sicura in bagno, soprattutto negli alberghi.

Possiamo inserire il marmo bianco con piccoli tocchi, per esempio in un dettaglio sulla piastrella, oppure osare con piastrelle tutte fatte di questo materiale. Il marmo ha una finitura ineguagliabile, ma possiamo anche utilizzare imitazioni con motivi marmorei e persino tessili ad effetto marmo.

Una tonalità di marmo molto popolare è il bianco con venature grigie o nere perché si abbina facilmente con gli arredi contemporanei. I marmi verdi, nei toni del beige o del rosa, sono più difficili da abbinare al bianco.

Nero e bianco

Il colore bianco è molto comune in bagno ed è generalmente abbinato a tonalità neutre, come il beige o il grigio, o a colori brillanti come il verde o il blu. Tuttavia, il bianco ha la capacità di risaltare in contrasto con righe nere. In questo modo, le forme geometriche degli arredi bagno diventano più vistose. Ad esempio, il pavimento a scacchiera è un classico elemento decorativo. Perché sia di impatto, non dobbiamo avere paura di contrapporre linee geometriche e colori.

La combinazione del bianco e del nero si adatta incredibilmente a qualsiasi tipo di arredamento e stile, sia esso moderno, minimalista o vintage. Per arredare il bagno dobbiamo tenere conto delle dimensioni. Se è molto piccolo, dovremmo scegliere il bianco come base e il nero sulle piastrelle, sugli arredi o su un’unica parete, in modo da non farlo sembrare ancora più piccolo. D’altra parte, se il bagno è grande possiamo utilizzare il nero sulle pareti in una proporzione maggiore. Se il bagno è scarsamente illuminato, il colore bianco sarà predominante, per non scurirlo ulteriormente. In questo caso, il nero verrà introdotto se la luce artificiale è sufficiente.

Nero e beige

Di aspetto delicato, il beige ha il potere di infondere serenità e calma se abbinato ai toni del nero. Possiamo includere il beige al posto del bianco e vedere come, immediatamente, il bagno acquisisce un aspetto più calmo. Il nero e il beige formano una coppia decorativa molto potente poiché, abbinati con delicatezza, danno un aspetto esteticamente piacevole, senza il rischio di stridere tra loro.

Quando si abbina il nero al beige, dovrebbe essere usato un terzo colore come intermediario per rendere più morbido il contrasto tra le due tonalità. All’interno della gamma del beige esistono vari colori, alcuni più giallastri e altri che virano di più verso i colori della terra e i marroni. Quando si tratta di abbinare il beige al nero, le tonalità che virano verso i colori della terra funzionano al meglio.

Insomma, se azzardi con il colore nero in bagno non dimenticarti di creare un contrasto tra pareti e pavimento. Ad esempio, se le piastrelle del rivestimento sono nere, puoi osare con un pavimento bianco. Non dimenticare che la chiave è sempre quella di dare al bagno un aspetto igienico, spazioso, attraente e luminoso.

Redes Sociales Acquabella