Acquabella inaugura il suo Centro R&S+i
Acquabella inaugura il suo centro di R&S con l’innovazione come motore di crescita

Acquabella inaugura il suo centro di R&S con l’innovazione come motore di crescita

Maggio 2019 | ACQUABELLA

La celebrazione del 25° anniversario dell’azienda coincide con l’apertura del centro dedicato alla ricerca e sviluppo, un giorno davvero speciale per tutti coloro che fanno parte di Acquabella.

Acquabella continua a crescere. Questo è stato il motto che ha accompagnato la cerimonia di inaugurazione del nuovo centro di R&S che si è tenuta il 21 maggio presso le strutture dell’azienda. Un’impresa che compie 25 anni creando soluzioni per il bagno, partendo da un inizio che poco ha a che fare con la situazione attuale dell’azienda. Ma la sua storia è sempre stata contrassegnata da un denominatore comune: l’innovazione.

Testimone di ciò è l’apertura del Centro di R&S sotto il nome di Acquabella Technology. Questa infrastruttura si presenta come un centro all’avanguardia in cui si trovano diversi laboratori per lo sviluppo di nuovi design e prototipi. In questo modo, l’obiettivo è migliorare il processo di produzione in modo da ottenere versatilità ed efficienza, continuando la trasformazione tecnologica iniziata nel 2016. L’innovazione e lo sviluppo saranno i principali protagonisti negli anni a venire. Una spinta economica sia per Acquabella che per l’intera provincia.

All’evento, diretto dal presidente di Acquabella, Juan José Benavent, hanno partecipato autorità come la sindaca della Vall d’Uixó, Tania Baños, e il Direttore Generale dell’Istituto di Finanza di Valencia, Manuel Illueca. Ad Acquabella, l’impegno nei confronti dei propri clienti, fornitori, dipendenti e collaboratori è essenziale, per questo motivo, ha voluto circondarsi della loro presenza e ringraziarli per il loro totale coinvolgimento nello sviluppo e successo dell’azienda.

Con il Centro di R&S si conclude la seconda fase di un ambizioso piano triennale di espansione aziendale, il cui investimento raggiungerà i 6 milioni di euro. La successiva fase consiste nell’espansione del magazzino e del terreno di caricamento, un progetto che culminerà con la costruzione di un moderno impianto di produzione automatica di piatti doccia.

“Ad Acquabella ci troviamo di fronte l’inizio di una nuova era. L’innovazione è la pietra angolare della nostra filosofia. Pertanto, l’applicazione dell’Industria 4.0 è un ulteriore passo verso il raggiungimento di una fabbrica intelligente e la ricerca dell’eccellenza nei nostri prodotti e nel servizio clienti”, afferma Benavent parlando del processo di digitalizzazione dell’azienda.

Con il suo fedele impegno per l’innovazione e il miglioramento continuo, Acquabella è diventata un punto di riferimento nel comune ‎castellonese della Vall d’Uixó. Dopo una comprovata esperienza di esportazione con presenza in oltre 40 paesi, Acquabella ha triplicato il proprio fatturato negli ultimi 6 anni e dà impiego ad oltre 200 dipendenti. In questo modo, l’azienda si è posizionata come il principale produttore di soluzioni integrali per il bagno.